Etichette

martedì 27 agosto 2019

NEL LENTO ANDARE DEI RITMI


Poesia ispirata alla foto di Simona Forte  
  


Oltre me stessa
ho assecondato il vento,
viaggio di capelli in onde fragili
a cercare noi
in tempi da creare.
Nel lenzuolo genuflesso sui corpi,
l’umido silenzio sotto le mani
legava lingue rubate ai sensi
e sigillate in baci vorticosi
slacciati ai sogni.
Seta di pelle a scivolare
sui fianchi a dita perse,
nell’ardore della presa che voleva
e non lasciava.
Perché non si è mai vinti
nel lento andare dei ritmi
intrecciati a braccia madide
sul finir di una danza
stremata di intima impazienza.
  

martedì 30 luglio 2019

E SPEGNIAMO LA NOTTE



Poesia ispirata alla foto di Patrizia Moretti
 

  
Si impara sai,
a vivere il momento
di ore trascorse passeggiando nei tuoi occhi,
a leggerti dentro
per un attimo o per sempre.
Si impara a riconoscere i respiri e i sospiri
abilmente dimenticati su mani voraci
di baci e di pelle
in cui giace ogni mio risveglio.
E spegniamo la notte
affinché siano ombre
sottaciute alla luce
i nostri corpi a ricamar l'attesa
di un nudo profumo
che aleggia in ogni nostro risveglio alla vita.


giovedì 6 giugno 2019

AFFILATA ADERENZA


Poesia ispirata alla foto di Patrizia Moretti 
 



E' lembo docile la mano
come lenzuolo in affilata aderenza
su corpi arresi
in ritagli di sguardi
a raccontarsi il mondo
e a svestirsi le anime.
E' lento ardore di bocche
a scambiarsi parole
che ci legano
slegandoci al mondo intero,
mano nella mano
a viverci
e in occhi bendati a perderci
in angoli di noi.

sabato 4 maggio 2019

CERCAMI QUANDO NON CI SONO



Poesia ispirata alla foto di Adolfo Valente

http://www.adolfovalente.com/
 
 
Cercami quando non ci sono
quando sparisco nelle frontiere del tempo,
in tralici di silenzio
lasciati in dono al ricordo di accesi sospiri
e sussurri slacciati al vento
in un giorno di pioggia.
Cercami quando non mi trovo
in coda alle ore smarrite in notti senza sonno,
tra aloni di pensieri annebbiati
e echi di parole cucite in gola
a rilegare il vuoto
di arpeggi senza suono.
Cercami quando il mondo sparisce
e le finestre dei ricordi
si chiudono sul domani
per non lasciare riflessi
umidi d'anima annegata.
Cercami come solo tu puoi fare
in quell'assolo
che sai.