Etichette

venerdì 21 settembre 2012

NON TI FARO' GUARDARE I MIEI OCCHI



Poesia ispirata alla foto di Adolfo Valente


Non ti farò guardare i miei occhi
appoggiati al brusio di un sogno,
sopiti nell’attesa di un futuro senza immagini.
Ho spento al sole le finestre
accarezzando un vuoto che fa paura al cuore
e ferma il tempo di questa vita arresa.
Non ti farò guardare i miei occhi
che tu vedresti spenti
mentre una flebile luce scalpita
dei miei tanti domani rubati.
Ora mi disegno un destino
colmo di giorni da inventare,
di sogni da vivere
e fantasie da abbracciare.
E del futuro che non hai voluto scrivere,
ricordami solo in quell’amore
che hai saputo cancellare.

4 commenti:

  1. Bellissima! Buon sabato Stefy :-)

    RispondiElimina
  2. Bellissima! Buon sabato Stefy :-)

    RispondiElimina
  3. mi angoscia questa immagine, una persona senza occhi non riesco a sentirla, è come un cieco che deve toccarti per capire, e io al buio cerco di immaginare quegli occhi....ma poi leggo la tua poesia e in quella immagine riesco a sentire occhi e sguardo, brava Stefania, sai emozionare e regalare momenti profondi con la tua semplicità e il tuo speciale modo di interagire con ciò che vedi
    grazie, un saluto

    RispondiElimina
  4. Gli occhi sono tutto. Sono specchio dell'anima, riflettono emozioni e intenti, rispecchiano ciò che siamo e che sentiamo. Offrono bugie e verità. Gli occhi sono portale verso un mondo interiore. Colpisci nel segno, compagna di compleanno.
    Un sorriso per la serata.
    ^___^

    RispondiElimina